Mi dispiace non posso

La fagiola è nel suo lettino, ma stasera non vuole saperne di dormire. Dopo 5 minuti che piange, provo ad avvicinarmi e a parlarle. A volte se sente la nostra voce, o se avviciniamo il nostro viso al suo facendole sentire il nostro respiro, si tranquillizza e si addormenta.
Stasera non basta, apre gli occhi, mi guarda e alza le braccia verso di me. Vuole venire in braccio.
La tiro su e la stringo a me. Di solito appoggia la testolina sulla mia spalla e si rilassa. Quando succede, è il momento più intimo fra me e lei, la sua testa sulla mia spalla e le sue braccia intorno al mio collo, il suo respiro che rallenta fino ad addormentarsi.
Stasera no, non vuole dormire in braccio. Mi allontana, alza il braccio e con il ditino indica la porta, vuole che passeggiamo.
Ma io non posso.
Le parlo, gli spiego che quei buffi bastoni che da qualche giorno lei guarda con sospetto servono a papà per camminare, e che quindi papà non può camminare con la fagiola in braccio. Solo per qualche giorno, non per sempre, ma oggi proprio non può.
Non possiamo andare da nessuna parte, possiamo solo stare fermi li, in piedi, abbracciati.
Ma lei strilla sempre più forte e indica la porta. Poi arriva la mamma, la prende e la porta a fare due passi e lei si calma.
Mi dispiace amore mio, proprio non potevo.
Forse è la prima volta che succede. Succederà tante altre volte, tante volte sarai delusa dal tuo papà perchè non potrà darti tutto quello che vuoi, anche se lo vorrebbe con tutto il cuore.

Ora dorme, la mamma l’ha calmata e messa giù, finalmente fa la nanna. Io chiudo gli occhi, proverò a dormire anch’io. Se non ci riesco, allungherò le braccia verso Fede, lei mi abbraccerà e mi consolerà.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Essere padre. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Mi dispiace non posso

  1. Lele ha detto:

    Ohi ho letto i due post e ho deciso di fare un commento unico. Non credo che la fagiola si ricorderà un giorno che non l’hai portata fuori dalla sua camera, non saranno certo queste le delusioni e poi credo anche che allungando le braccia si frova sempre qualcuno di splendido a supportarti. Dai rimettiti presto!

  2. Alessandro Pironi ha detto:

    Grazie per il supporto e per l’incoraggiamento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...